Ti piacciono le onde? Tutti i trend del momento

10/05/2019

Ti spieghiamo le differenze tra beach waves, flat waves, flowing waves e come realizzarle in modo semplice e veloce.

Negli ultimi anni vip e influencers ci hanno abituato a capelli mossi con onde più o meno strutturate. Le onde morbide sono il trend estivo.

Ti piacciono i capelli ondulati e vorresti imparare come realizzarli? Segui la nostra guida su come realizzare le onde più cool del momento. Se, invece, hai già i capelli naturalmente ondulati leggi qui.

capelli con onde

Credit ph: Instagram@Jenniferlawrence

Come fare le beach waves

Le onde più cool della prossima estate si adattano a tutti i tipi di capelli: lisci, mossi, ricci, lunghi o corti.

Obiettivo? Ricreare l’effetto dei capelli ondulati che dopo una giornata al mare si arricciano, creando delle onde morbide e con un volume equilibrato. Puoi realizzarle con un arricciacapelli di media grandezza. Ecco come fare.

Comincia ad arricciare ogni ciocca partendo diversi centimetri lontano dalla radice fin quasi alle punte.

Se non hai un ferro arricciacapelli, puoi usare una piastra sottile, partendo da qualche centimentro lontano dalla radice dei capelli, arrotolando la ciocca intorno e muovendo la piastra verso il basso girandola leggermente e lasciando la ciocca prima di arrivare alle punte.

Non appena finito di arricciare, pettina i capelli con le dita o con un pettine largo e poi spruzza sui capelli un prodotto volumizzante al sale o anche uno shampoo secco. Massaggia i capelli fino a raggiungere il volume desiderato.

capelli con onde

Credit ph: Instagram@evooc.limeira @hairbyjessicaschadlich/

Se hai i capelli lisci, dai più volume arricciando i capelli in sensi diversi, alternando verso destra e verso sinistra.

Un effetto ancora più naturale di beach waves sono le Relaxed Beach Waves cioè le onde del giorno dopo, un’ondulazione più lenta e leggermente disordinata. Per ottenerla, fai scorrere i capelli sul ferro, su e giù in modo da creare un movimento più morbido.

Altra variante delle Beach Waves sono le Surfer-Girl Waves cioè delle onde ancora più messy e disordinate. Fai un twist con i capelli e poi arrotolalo intorno all’arricciacapelli. Vedrai che effetto!

È possibile realizzare delle beach waves senza l’aiuto di arricciacapelli e piastre? Certo! Prova a realizzare delle french braid partendo da metà testa, sui capelli umidi, asciugali e una volta asciutti, scioglili, pettinali e usa un prodotto volumizzante.

Per dare più volume ai tuoi capelli prova

Flat Waves

capelli con onde

Credit ph: Instagram @nadiac @lindy_theyoungamerican/

Se non amate i capelli voluminosi, allora le Flat Waves sono le vostre onde. Sono adatte sia a chi ha i capelli lunghi che medio corti. Lo styling di queste onde è ben definito poiché hanno poco volume e le radici rimangono piatte. Si realizzano con un flat iron. Per prima cosa è necessario pettinare bene i capelli, districarli e usare un prodotto termo protettore. Seleziona una ciocca, pettinala, stendila bene e poi spingila verso la radice a formare una ‘S’. A questo punto schiaccia l’ondulazione a ‘S’ nella piastra, una volta realizzata la prima parte di ondulazione, scorri le dita sulla ciocca e forma un’altra ondulazione a ‘S’ nel senso inverso e con il flat iron schiaccia nuovamente la ciocca. Procedi così fin quasi alle punte e poi una volta finito, pettina con un pettine largo.

Se vuoi provare a ottenere lo stesso tipo di effetto ma senza flat iron, fai una dutch braid e allargala il più possibile sui lati, in modo da riuscire a ottenere un effetto piatto una volta sciolti i capelli.

Per saperne di più leggi qui.

I prodotti ideali per le flat waves

Flowing Waves

Le Flowing o Loose Waves sono delle onde fluenti ma non ‘boccolose’ che si realizzano grazie all’aiuto della piastra sottile o in alternativa con un arricciacapelli dal diametro largo. Sono adatte a chi ha i capelli medio lunghi sia lisci che ricci.

capelli con onde

Credit ph: Unsplash e Pixabay

Prendi una ciocca e tenendo la punta, con il flat iron rivolto verso il basso, stringi la ciocca nel mezzo, avvolgila intorno e fai scorrere la piastra verso il basso, girandola leggermente, quasi fino alle punte. Libera la ciocca e con le dita avvolgila su se stessa come se volessi realizzare un twist leggero.

Nel caso di capelli ricci, usa prima la piastra per lisciarli.

Per realizzare lo stesso tipo di onda senza l’aiuto di piastre o arricciacapelli, realizza dei twist sui capelli umidi e poi arrotolali su se stessi fermandoli con dei beccucci di cicogna. Asciuga i capelli, spruzza una lacca leggera e poi raffreddali con l’apposita funzione del phon. Scioglili e pettinali delicatamente con le dita.

Curiosa di cimentarti anche con altri tipi di onde? Segui questo tutorial

Ti consigliamo:

Ti potrebbero interessare i seguenti articoli:

Cambio di stagione: rimedi alla caduta dei capelli nelle donne

Capelli castani: come scegliere le schiariture e il colore giusto

Acconciature da sposa 2019: scegli la tua per il giorno del sì

Vuoi cambiare colore di capelli? Ecco come scegliere la tinta giusta

Spray ritocco per capelli: scopri i migliori prodotti per camuffare la ricrescita

 

Scritto Da: Melly Sorace