Pelle grassa o secca, i prodotti per una pelle migliore

25/02/2020

Saper riconoscere il proprio tipo di pelle è un buon punto di partenza per scegliere la giusta skincare. Ma qual è la differenza tra la pelle grassa o secca? In sintesi, tutto dipende dall’aspetto: la cute grassa appare lucida e quella secca ruvida, soprattutto al tatto. La pelle mista è grassa in alcune zone del viso e secca in altre. Ma ciò non basta: ci sono ben altre informazioni da sapere. Segui i nostri consigli e saprai individuare i prodotti per una pelle migliore!

pelle grassa

Come appare la pelle grassa

A causa dell’eccessiva produzione di sebo, la pelle grassa appare lucida e untuosa su tutto il viso. Molto frequente durante l’adolescenza, può riscontrarsi anche in età adulta. In entrambi i casi, la pelle tende alla formazione di imperfezioni, come punti neri, brufoletti e pori ostruiti che possono evolvere in vere e proprie manifestazione dell’acne.

Il motivo? La presenza di microbi e batteri specifici può scatenare una reazione infiammatoria del follicolo ostruito, comportando la formazione di papule, pustole che definiscono un quadro di pelle impura.

Il rovescio della medaglia è che, grazie al film idrolipidico spesso, la pelle grassa ha il privilegio di essere più protetta dalle aggressioni esterne e di invecchiare più lentamente rispetto alla pelle secca. A patto però di trattarla bene.

I rimedi per la pelle grassa

La detersione è lo step più importante della beauty routine per la pelle grassa. È indispensabile usare un detergente specifico per rimuovere il sebo in eccesso e le impurità. Se ti trucchi, usa la doppia detersione: allo struccante fai seguire un prodotto da sciacquare con acqua e che abbia proprietà dermopurificanti. Completa con un tonico astringente senza alcol, e passa allo step dell’idratazione. Sbagliato, infatti, pensare che la pelle grassa non abbia bisogno di essere idratata: l’essenziale è che il prodotto sia leggero e che si assorba subito. Opta, quindi, per gel ed emulsioni a peso piuma dall’azione seboequilibrante, devono cioè idratare e nello stesso tempo controllare la produzione sebacea per mantenere il viso opacizzato.

Un viso ancora più mat si ottiene con esfolianti e maschere purificanti, da usare una volta alla settimana e mai insieme. Rischieresti di incorrere nel temuto effetto rebound: la pelle, eccessivamente pulita, si sente privata del suo mantello idrolipidico, ribellandosi con un’iper produzione sebacea. Meglio agire con dolcezza, quindi!

I migliori prodotti per la pelle grassa

Come appare la pelle secca

È quel tipo di pelle che senti tirare a metà giornata, dopo aver trascorso ore all’aria aperta, se non la nutri a sufficienza o se la detergenza in modo strong. La secchezza cutanea può dipendere da una duplice condizione: carenza di lipidi o di acqua, oppure di entrambe. Per spiegare ulteriormente, è doverosa una precisazione: i lipidi cutanei sono costituiti per la maggior parte dal sebo che, unendosi all’acqua prodotta dalle ghiandole sudoripare, forma il film idrolipidico. Una pelle secca, quindi, è molto spesso anche disidratata, fragile, irritabile e maggiormente esposta alle aggressioni esterne. Se non curata, invecchia precocemente.
La secchezza cutanea può essere costituzionale così come può presentarsi occasionalmente a causa di irritazioni o di abitudini cosmetiche sbagliate, come per esempio l’uso di prodotti troppo “sgrassanti”.

pelle secca

I rimedi per la pelle secca

La parola chiave è nutrire con creme giorno e notte che ristabiliscano l’equilibrio idrolipidico grazie all’apporto di lipidi (come ceramidi, acidi grassi e fosfolipidi). In seconda battuta, bisogna idratare la pelle incrementando le sue riserve di acqua, con acido ialuronico e altre sostanze idratanti. L’idratazione e il nutrimento sono i fattori indispensabili per mantenere la pelle secca elastica, e prevenirne così la formazione di rughe e linee d’espressione. La detersione? Meglio con prodotti in latte o crema, e non necessariamente a risciacquo se la pelle non tollera l’acqua di rubinetto, soprattutto la sera, quando è più probabile che accusi sensazioni di pizzicore.

I migliori prodotti per la pelle secca

Come appare le pelle mista

Naso, fronte e mento appaiono talvolta lucidi, con qualche imperfezione (punti neri, pori dilatati), mentre le guance presentano una pelle normale o addirittura secca: sono queste le caratteristiche della pelle mista, che è la tipologia più diffusa. In questo tipo di pelle, coesistono necessità skincare diverse, proprio perché diversa è la composizione del film idrolipidico nelle varie aree del viso. In alcuni punti la pelle va idratata, in altri, invece, purificata a causa del sebo in eccesso.

A volte può essere un po’ complicato trovare un compromesso accettabile tra le specifiche esigenze: una detersione efficace per la zona T, che non impoverisca eccessivamente le zone normali o secche, unita trattamenti idratanti e sebonormalizzanti, che siano anche protettivi per le zone più secche. A volte, bisogna intervenire su ogni zona del viso con cosmetici specifici.

I migliori prodotti per la pelle mista

Leggi anche:

COME RIDURRE LE OCCHIAIE CON I MIGLIORI PRODOTTI PER IL CONTORNO OCCHI

GUIDA: COME SCEGLIERE IL FONDOTINTA GIUSTO

FILLER VISO SENZA PUNTURINE? OGGI SI PUÒ. SCOPRI LE CREME EFFETTO LIFTING IMMEDIATO

LE MIGLIORI CREME ANTI-AGE IN ASSOLUTO: UNA GUIDA ALLA SCELTA

Credit ph: Unsplash, Pixabay

Iscriviti alla nostra newsletter inserendo qui sotto il tuo indirizzo e-mail. Riceverai in anteprima sconti e promozioni!