Tutti i segreti per una base a prova di selfie! I prodotti preferiti delle influencer su Instagram

10/06/2019

Pelle luminosa, make-up perfetto, il segreto sta nei filtri fotografici o nei prodotti giusti? Scopriamolo con l’aiuto della make up artist.

Siamo bombardate di immagini di donne dalla pelle perfetta, le sopracciglia folte, labbra carnose e ciglia incurvate… ma siamo certe che non sia un trucco?

il selfie perfetto

Oltre al fotoritocco, che come saprete influisce tantissimo sulle foto patinate di pubblicità e cartelloni, oggi anche Instagram è pieno di immagini che non sono poi così lontane da quelle pubblicitarie ma utilizzano mezzi assai diversi da quelli del buon caro photoshop.

Pelle a prova di selfie: inganno o realtà?

Che alcune donne abbiano la fortuna di avere tratti che le rendono particolarmente belle è indubbio, alcune modelle lo sono in modo angelico, e altre sono così particolari da essere perfette anche nelle loro imperfezioni.

Esistono però dei trucchetti alla base di certe foto, i selfie non sono sempre così spontanei, a volte sono ben studiati o semplicemente ben lavorati dopo. Vediamoli insieme:

  1. Alla base di instagram ci sono i filtri: che siano i canonici dell’app, i preset di lightroom o i ritocchini alle luci di VSCO, è possibile in un attimo far sembrare gli occhi più grandi, ridurre il doppio mento e piallare completamente la grana della pelle.

  2. Le luci sono parte integrante della fotografia: spesso vip, youtuber e instagramer ne fanno uso sia per mettere bene a fuoco i dettagli sia per sfocarne altri. Per cui anche quattro strati di fondotinta sembreranno naturalissimi e al contempo riuscirete a distinguere facilmente tre sfumature di blu sugli occhi.

  3. Infine il trucco: un sapiente utilizzo dei cosmetici, unito a quanto detto su, potrebbe far ringiovanire di 20 anni. Sempre e solo in foto però, la realtà spesso è ben diversa!

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Manuele Mameli (@manuelemameli) in data:

Il trucco su Instagram: i segreti delle celeb per essere sempre fotogenici

Sicuramente un segreto c’è e non sono le labbra perennemente imbronciate e protese verso la camera, tantomeno le scollature più o meno profonde e gli sguardi ammalianti. Il segreto è il sorriso.

Sorridere è contagioso, lo dice anche la scienza, la felicità è ispirante e porta le persone a “sorvolare” su un make-up imperfetto a fronte di una persona felice che lo sfoggia con orgoglio.

In secondo luogo, la scelta dei colori è certamente fondamentale: colori che siano in armonia coi nostri o che creino un personaggio coerente, ricevono certamente più consensi.

Infine la naturalezza, il contesto, il non voler forzare le situazioni. Si alla luce naturale, alle foto vicino al balcone o alla finestra, all’aria aperta e perché no, davanti a una postazione professionale, se c’è l’opportunità.

il selfie perfetto

Make-up selfie-proof: tutti i segreti della make-up artist per una base impeccabile

Sicuramente è necessario strutturare un look completo: evitare il correttore senza fondotinta, all’ombretto senza matita. Strutturare è la parola chiave. Ecco qualche trucchetto:

  1. per rendere vividi gli ombretti, usa una base in crema.

  2. Per lisciare la grana della pelle o togliere fastidiose discromie, usa un primer prima del fondotinta

  3. Se ci sono pellicine sulle labbra o ai lati del naso, usa una goccia di olio viso per ammorbidirle prima del make-up

  4. Per ciglia sempre lunghe e folte, usa il piegaciglia prima del mascara e applicalo bene dalla radice

  5. Per occhi intensi, la matita nera nell’infracigliare non può mancare!

Ecco alcuni prodotti che non puoi lasciarti scappare

Non perderti i consigli delle nostre truccatrici, che con i loro video tutorial make up sapranno certamente aiutarti a realizzare un make up impeccabile, qui ne trovi alcuni

Qui trovi tutto sul mascara, mentre qui un utilissimo tutorial per le sopracciglia.

Se le labbra sono il tuo cruccio, ecco qui la risposta alle tue domande.

Credit ph: Freepik, Pixabay

Scritto Da: Laura Portomeo