Le migliori creme snellenti e rassodanti per pancia e gambe

17/05/2019

Scopri come assottigliare il giro vita grazie ai cosmetici, come perdere centimetri sulle cosce e affievolire il senso di gambe pesanti.

Le migliori creme snellenti e rassodanti

Bikini, abiti leggeri e gonne: tra un po’ sarà la loro stagione, e non ci saranno più scuse per non curarsi della linea. A temere gli sguardi saranno in particolare gambe e pancia, anche se fortunatamente costituiscono un cruccio solo per pochi. Sulla questione ha indagato Gympass, leader mondiale nel settore dei benefit aziendali a favore della salute e della qualità della vita. Il 22% degli Italiani considera insufficiente il proprio impegno per mantenersi in forma, ma non pare preoccuparsene, a differenza del 10% che, invece, non ci pensa nemmeno a togliersi i vestiti. Solo un fiero 6% sfoggerà soddisfatto la propria forma fisica. Ma la maggioranza del campione (cioè il 62%) si sente a proprio agio, anche con qualche difettuccio.

E tu in quale “categoria” di persone ti ritrovi? Nel frattempo, leggi le nostre strategie per avere pancia piatta e gambe snelle.

Come avere la pancia piatta

Le migliori creme snellenti e rassodanti

Che sia per cattiva alimentazione, scarso movimento, pre-menopausa o post-gravidanza, la pancetta affligge le donne di tutte le età. Ma, non arrenderti: tra creme, attività fisica e alimentazione c'è sempre la soluzione.

Le cause scatenanti della pancia gonfia o rotonda? Sovrappeso, sedentarietà o squilibri ormonali che rendono instabile la produzione di elastina e collagene, a tutto svantaggio della tonicità dei tessuti addominali. Anche la postura di chi sta troppo ore sedute alla scrivania, fa rilassare i muscoli dell’addome, comportando l'inevitabile rotolino. 

Come avere la pancia piatta, quindi? Metti in atto un programma mirato.

Attività fisica, purché sia aerobica

Le migliori creme snellenti e rassodanti

Se la tua pancetta è dovuta a qualche chilo di troppo, fare addominali non serve. Devi prima perdere un po’ di peso.

La buona notizia è che il grasso sulla pancia si brucia in fretta con attività di tipo aerobico: walking, passeggiata a ritmo sostenuto, bicicletta, acquagym e, per le più allenate, la corsa “asciugano” la pancia.

Oltre a eliminare la ciccia, l’esercizio mantiene la pelle soda perché migliora la circolazione e tonifica tutti i muscoli dell'addome. La costanza viene premiata: per vedere i risultati, occorre muoversi (seriamente) almeno 2 volte alla settimana.

Le migliori creme per snellire la pancia

Le migliori creme snellenti e rassodanti

Tutte le mattine dopo la doccia applica una crema riducente contenente caffeina e alghe marine. Sono i principi attivi più efficaci nel destoccaggio dei grassi, contribuiscono cioè a scioglierli, con il risultato di affinare il punto vita. Più che ciccia, la tua pancia è rilassata? Di sera alterna la crema snellente con prodotto rassodante ed elasticizzante. Serve a tonificare la pelle dell’addome e a contrastare i cedimenti.

I migliori prodotti per snellire la pancia

 

Come applicare la crema snellente per la pancia

Un’idea smart per far funzionare meglio la crema? Massaggiarla con le biglie di legno oppure con i rulli specifici. Subito dopo, procedi al massaggio manuale fai-da-te. Compi movimenti circolari su tutto l’addome, eseguendo sfioramenti con i palmi delle mani. Parti dal centro della pancia, e disegna dei cerchi in senso orario intorno all'ombelico. È una tecnica che riattiva la circolazione e tonifica i tessuti senza stressarli.

Ma le creme funzionano? – Ti starai chiedendo… Sì, se abbinati all’alimentazione corretta.

La dieta per la pancia piatta

In caso di sovrappeso, limita le porzioni di tutti i pasti, e riduci le quantità di tutto ciò che, fermentando, tende a far gonfiare la pancia. Esempio? Il pane bianco con molta mollica, i prodotti da forno molto zuccherati e con lievito, i fritti, gli insaccati e i dolci.

Le migliori creme snellenti e rassodanti

Chi soffre di pancetta, deve fare attenzione all’eccesso di carboidrati con farina bianca, poiché fanno impennare l’indice glicemico, producendo maggiore insulina, l’ormone responsabile in sintesi di favorire l'accumulo di grassi a livello addominale. Meglio optare per prodotti a base di farine integrali (pasta, pane, riso) e non farsi mancare ad ogni pasto le proteine: i primi stabilizzano l’indice glicemico, attivando una minore risposta insulinica, le proteine invece attivano il metabolismo basale. In sostanza, significa che sulla pancia si accumulano meno grassi.

Altre strategie dietetiche per snellire la pancia? Aumentare il consumo di fibre che migliorano il transito intestinale, e assumere uno yogurt al giorno che riequilibra la flora batterica. Infine, il pesce, ricco di omega 3, riduce i grassi nel sangue, e aiuta a mantenere i tessuti tonici.

Come snellire e rassodare le gambe

Gambe pesanti, poco toniche e stanche? Occhio alla ritenzione idrica, un problema che non è legato al sovrappeso, ma ad altri fattori. In particolare, alla cattiva circolazione: quando il sangue non circola bene, le cellule adipose non riescono a bruciare i grassi, che formano i tipici rotolini. Il punto più critico? La cosiddetta culotte de cheval, cioè la parte alta ed esterna della coscia. Succede perché in quella zona i recettori che catturano i grassi sono più numerosi, e così li immagazzinano più facilmente.

Gli esercizi per rassodare le gambe

Un esercizio infallibile per aumentare il tono muscolare delle gambe (in particolare delle cosce) è lo squat. Posizionati di fronte allo specchio in piedi con gambe leggermente divaricate, all’ampiezza delle spalle. Abbassati come per sederti, con la schiena dritta protesa un po’ in avanti. Poi risali contraendo i glutei. È un esercizio che fa lavorare tutti i muscoli della coscia: se tieni le punte dei piedi leggermente divaricate, alleni anche l’interno coscia. Fai tre serie da 20 ripetizioni, possibilmente tutti i giorni.

Le migliori creme snellenti e rassodanti

Le creme per gambe snelle e toniche

Scegli una crema a effetto freddo se avverti le gambe pesanti. Se contiene alghe o sali marini, aiuta a debellare il ristagno dei liquidi: grazie allo iodio e ad attivi rinfrescanti (come menta, rosmarino e betulla), queste creme migliorano la circolazione capillare, favorendo il drenaggio dei liquidi.  

Se, invece, toccando la pelle delle cosce, la senti fredda, usa un trattamento “riscaldante”. Si ha questa sensazione perché i cuscinetti di grasso premono sui capillari, così il sangue non circola più liberamente. Un impacco caldo, per esempio a base di fanghi o di argilla, può essere d'aiuto. Dopo l’applicazione, avvolgi la zona con una pellicola trasparente e, durante la posa, fai un po' di ginnastica: il calore sviluppato dai muscoli potenzierà i risultati.

I migliori prodotti per snellire le gambe

Consigli dietetici per la bellezza delle gambe

In caso di sovrappeso, valgono le indicazioni per appiattire la pancia. Se però il problema è la ritenzione idrica, a ogni pasto cerca di aggiungere cibi ricchi di potassio, che aiutano a drenare, come: finocchi, cetrioli,indivia, cipolle, pesche, fragole, melone, anguria, banane, rucola.

PER LE FORMOSE: Impara il palper-rouler

Il massaggio più adatto si chiama palper-rouler e si fa così. Procurati un olio per il corpo che contenga estratti di pompelmo o geranio, dalle proprietà drenanti. Dopo esserti sistemata con le gambe in alto, frizionalo partendo dalle caviglie fino all'inguine. Procedi sollevando la pelle e "staccandola" dai tessuti sottostanti con il pollice e l'indice. In questo modo si favorisce il drenaggio e si rendono più mobili i cuscinetti di grasso. Termina passando energicamente le mani con i palmi aperti. Finito il massaggio, resta con le gambe sollevate per 15 minuti.

Prima di ogni trattamento, fai lo scrub. Serve a stimolare il ricambio delle cellule, e a risvegliare la circolazione di addome e gambe, i punti che appunto vogliamo migliorare.

I migliori scrub

Ti potrebbero interesare

Come eliminare le smagliature? I consigli da seguire

Anti-cellulite, rassodanti o snellenti: come capire la differenza

Crema corpo idratante o nutriente: scegli la migliore per la tua pelle

Credit ph: Pixabay