Tutti i consigli per scegliere un nuovo profumo

23/09/2019

Hai voglia di rinnovare il tuo guardaroba olfattivo? Ecco tutti i suggerimenti per decidere quale sarà la tua nuova fragranza della stagione autunnale

Il profumo che scegliamo di indossare deve accordarsi al nostro umore e alle sensazioni che proviamo in una determinata giornata, ma il nostro modo di percepire un profumo cambia moltissimo a seconda non soltanto di come ci sentiamo ma anche dell’ambiente che ci circonda. 

Tutti i consigli per scegliere un nuovo profumo

Non è un caso infatti che con l’inizio dell’autunno troviamo ormai “stonati” tutti i profumi prettamente estivi, dalle note tropicali di cocco e tiaré, così come cerchiamo una struttura più corposa rispetto alle acque di colonia agrumate.

Questo accade perché i profumi che sanno di spiaggia e vacanze ora appaiono completamente fuori luogo e, al posto della freschezza, iniziamo a cercare odori più caldi e avvolgenti, per coccolarci in un abbraccio mentre ci addentriamo nell’autunno, con le temperature che si abbassano e i colori della natura che si fanno via via più incandescenti.

Le note olfattive autunnali

Tutti i consigli per scegliere un nuovo profumo

Con la nuova stagione possiamo orientarci verso le note più calde e sensuali della profumeria. Le famiglie olfattive più adatte a questo periodo? Quella orientale (anche nella variante florientale se non vuoi rinunciare a un tocco fiorito) e quella legnosa. Via libera quindi alle spezie come il cardamomo, il pepe, la cannella, i balsami e le resine come il benzoino, la vaniglia, la mirra e infine i legni come il sandalo, il patchouli fino ad arrivare all’esotico oud, il cuoio e gli accordi ambrati. Ami una nota poudrée? Allora devi puntare sulla fava tonka. Se ami i fiori anche in autunno, orientati su quelli più ricchi e dal sapore vintage come la rosa, l’osmanto, il garofano e l’iris.

 

Come si sceglie un nuovo profumo

Innanzitutto, devi partire considerando la concentrazione della fragranza. Avventurandoci nella stagione più fredda, possiamo abbandonare le acque profumate e le eau de toilette più leggere gustandoci tutta la potenza delle eau de parfum e degli extrait, senza rischiare di risultare eccessivi.

Non basarti soltanto sulla lista di note e sulle piramidi olfattive: il risultato può essere davvero sorprendente e per nulla simile a quello che ti aspettavi! Ecco i nostri consigli:

1) Prova con calma sulla pelle il profumo che ti interessa, e non soltanto su mouillette, perché il pH altera sempre in qualche modo il profumo creando un mix unico che sulla tua pelle non sarà mai identico a quella di un altro.

2) I profumi contengono alcool, perciò aspetta qualche istante prima di annusarlo dopo averlo spruzzato, in modo da far evaporare prima l’alcool e permettere alla fragranza di aprirsi.

3) Se ne hai la possibilità, prova il profumo più volte. Vai all’aria aperta e continua a studiarlo in diversi ambienti e momenti della giornata. Il profumo non è infatti composto soltanto dalle note olfattive di testa, ma per apprezzarne l’evoluzione fino alle note di fondo è necessario aspettare qualche ora.

4) Quando sarai convinta al 100%, il profumo ti sembrerà davvero tuo e in completa armonia con la tua pelle e a questo punto potrai procedere all’acquisto.

Vuoi saperne di più sul profumo? Leggi questi articoli:

Come si classificano le famiglie olfattive dei profumi

Come scegliere il profumo perfetto

Lessico da profumeria: cosa indicano i termini più comuni

Come far durare più a lungo il profumo

 

Credit ph.: pexels, unsplash

Scritto Da: Francesca Merlo