Caron Yatagan 125ML

CAR-YAT-125ML

Caron Yatagan 125ML

CAR-YAT-125ML

Non disponibile

Profumo da Uomo Caron Yatagan confezione da 125ML

Acquistando questo prodotto guadagni 64 punti-sconto. Con il nostro programma 'ottieni più sconti' puoi guadagnare sconti con tante azioni semplici e divertenti.

Vuoi essere avvisato quando questo prodotto tornerà disponibile? Clicca qui

Spedizione gratuita per ordini superiori a 60€

Sito N.1 per servizio al cliente

Campioni omaggio in tutti gli ordini

Descrizione

Profumo da Uomo Caron Yatagan confezione da 125ML

La fragranza Yatagan, lanciato nel 1978, è un invito a partecipare ad un viaggio avventuroso sulle tracce dei cavalieri ottomani armati delle affilate e ricurve sciabole turche, chiamate appunto Yatagan.
Le sue esotiche e misteriose sonorità rievocano destinazioni orientali e avventurose.
Un profumo caldo, audace, sensuale che assomiglia ad un legno orientale estremamente raro usato come incenso nelle case indù per secoli. Le note legnose di Yatagan si mescolano con sfumature sottili di erbe come galbano, patchouli, incenso, artemisia e menta.

Piramide olfattiva
Note di Testa: lavanda, galbano, basilico, menta, pino, crescione
Note di Cuore: artemisia, patchouli, legno e muschio di quercia
Note di Fondo: muschio, incenso, note legnose, olio essenziale di castoreum

 

Recensioni

3 oggetto(i)

per pagina
  • Yatagan di Caron

    Recensito da Fabio Francesco il 01/04/2020

    Yatagan è un tocco di fiorito morbido, delicatamente verde e resinoso che fluttua e incanta dentro un’ambiente boschivo piuttosto realistico. L'apertura di Lavanda permea l'intera fragranza ed è ciò che ne contraddistingue il carattere che è piuttosto scuro e balsamico/affumicato con tannini verdi dovuti alla sensazione olfattiva di una passeggiata sul fogliame del sottobosco. Questo accade per la presenza di Quercia e Pino, che residua in una nota complessa, intensa e molto particolare che inizialmente è definita ma che poi tende a mimetizzarsi nella trama del profumo, il quale riporta al naso, inaspettata, una sensazione di Sedano, inteso come l’ortaggio dal sentore aromatico utilizzato in cucina. L'apertura alcolica è composta da una ricca Artemisia, da un pungente Assenzio, dal Galbano, profondo e resinoso, i quali uniti ad un’insalatona di Basilico, Menta e Crescione creano l’effetto "sedano" così percepibile ma anche così sfuggente nel medio termine. La lavanda lega in un unico profumo questi toni fumosi, verdi, scuri e balsamici, che pur essendo molto diversi l’uno dall’altro riescono a svolgere un ottimo gioco di squadra, originale, versatile e gradevolissimo. Il Patchouli ne definisce la mascolinità e la determinatezza unitamente all’Incenso che qui risulta fumoso ma piacevole come un bel fuoco invernale acceso in un momento di festa in una taverna accogliente. Non è una fragranza di facile comprensione ed in particolare il mio riferimento va alla prima edizione datata ormai 1978; la riformulazione più recente evidenzia un prodotto più caldo, dolce, potente, asciutto e ricco ma meno persistente rispetto al vintage che risulta più animale, amaro, verde, muschioso, fresco, terroso ma complessivamente meglio proporzionato. Possiamo dire che Yatagan è piuttosto evocativo in quanto riesce a ricostruire con credibilità una situazione che genera sentimenti, anche contrastanti se vogliamo, in coloro che lo percepiscono. Per quanto detto in precedenza, sicuramente stiamo parlando di una fragranza casual e non formale perché non ha caratteristiche di estrema pulizia… anzi….. Se a qualcuno non piace il Patchouli, consiglio di tenersi alla larga da Yatagan perché rappresenta, con la Lavanda, la nota determinante e trasversale alla costruzione aromatica della fragranza. La proiezione è moderata perché tende a restare vicina alla pelle senza amplificarsi troppo mentre la longevità è confortante in quanto sui tessuti supera le otto ore; sulla pelle qualcosa meno. Nel complesso la fragranza è certamente piacevole, non spaventa nessuno ed anzi la sua complessità è cosa molto originale oggigiorno; certo c’è da considerare che non rappresenta la linea più moderna seguita dal mondo della profumeria per incontrare i gusti della clientela più giovane che difficilmente si avvicinerà a questo Caron, se non dopo aver superato i quarant’anni.

  • rilassante

    Recensito da Davide il 02/10/2017

    Ho trovato questo profumo prima di tutto "Rilassante" per il suo vestito estetico e per il sapore che non è troppo intenso ma comunque permane nel corpo per molto tempo, un profumo molto autunnale che mi ha regalato un'amica di vecchia data e che ho trovato subito personale e molto descrittivo per il mio carattere. Un regalo ben accetto che sicuramente rende carismatico il mio essere.
    Lo uso principalmente in contesti eleganti per lavoro e non solo, un profumo che mi caratterizza sia nei contesti seri ma anche quelli abbastanza mondani, lo uso per giornate autunnali dove ho bisogno di una spinta per una giornata lavorativa magari lunga o anche quando faccio delle gite con i miei amici in luoghi rilassanti, ideale per la compagnia.
    Una fragranza floreale ma che è prima di tutto molto legnoso ma con questo non vuol dire che sia dura, anzi, delicata ma decisa e di carattere, un profumo maschile e di rigore con quelle note dolci che stanno sempre bene, mi piace molto come è dosata la nota di menta e di pino.

  • Non ci sono parole per descriverlo

    Recensito da enrico il 12/11/2016

    Non so da dove iniziare per la recensione di Yatagan. Il livello di questo profumo e' il gradino piu' alto nella scala delle preferenze. Il profumo e' davvero complesso, Caron ha attinto all'orto di un erborista e ha scelto una quantita' di erbe officinali e aromatiche da fare impallidire un botanico. Salvia, rosmarino, mescolati al profumo di cuoio inglese invecchiato portano Yatagan ad essere il profumo piu' scelto da persone colte e dai gusti difficili, la mia profumeria in citta' mi dice sempre che le famiglie illustri della mia citta' hanno comprato Yatagan per anni. Spero che mi porti fortuna.

3 oggetto(i)

per pagina