Smalto perfetto in 3 step

07/06/2021

Se vuoi un risultato da salone, copia le mosse delle nail artist senza saltare nessun passaggio: il colore risulterà omogeno, intenso e durerà a lungo

Il tempo che pensi di risparmiare limitandoti ad applicare il solo smalto, poi lo “paghi”: il colore perderà carica, si graffierà e sbeccherà facilmente. Dedica qualche minuto in più e guadagnerai giorni di unghie al top!

Prima di cominciare, ricorda di rimuovere eventuali residui di vecchio smalto e fare una veloce manicure (ammorbidisci le cuticole, regola lunghezza e forma dell’unghia).

1.Applica il base coat, uno smalto trasparente che livella la superficie dell’unghia e al tempo stesso la isola dal contatto con lo smalto che applicherai (e che altrimenti può venire in parte assorbito e macchiare l’unghia con aloni di colore).

base coat

2.Ora stendi lo smalto: per un risultato impeccabile, mano ferma, precisione e pazienza sono requisiti fondamentali! Parti dalla base dell’unghia, al centro, e sali fino alla punta. Ripeti la stessa manovra sulle due fasce laterali. Lascia asciugare e dai una seconda mano. Se vuoi fare più in fretta applica un prodotto asciuga smalto (olio o spray).

smalto

3.È il momento del top coat: una protezione invisibile ma ultra efficace per aumentare resistenza e prolungare la durata del risultato (se la formula contiene filtri anti-UV, lo proteggi anche da sbiaditure). Applicalo su tutta l’unghia e lascia asciugare.

top coat

DA NON TRASCURARE

Unghie perfette, laccate a regola d’arte: ma puoi andare altrettanto fiera delle tue mani? Se la pelle non è morbida, candida e ben idratata, anche il più trendy degli smalti sfigura. Mai come ora, lavandole di frequente e usando gel igienizzanti a base alcolica, c’è bisogno di qualche attenzione in più.

La crema mani (che le più pigre usavano solo in inverno) va applicata quotidianamente, anche più volte al giorno. Scegli una formula idronutriente per ripristinare il manto idrolipidico, arricchita con filtri anti UV e, in presenza di macchie scure, da attivi depigmentanti.

 

crema mani

Una volta alla settimana ritagliati del tempo per un trattamento intensivo: massaggia sulle mani umide uno scrub (grana medio fine per un’azione efficace ma delicata), oppure applica dell’olio di mandorle dolci e strofina delicatamente con una pezza di lino. Risciacqua e applica una maschera: la versione più comoda sono i guantini imbevuti monouso. In alternativa puoi stendere una dose più che generosa della tua crema, infilare dei guanti di lattice e lasciare agire per una mezz’ora: trascorso il tempo di posa rimuovi l’eccesso di crema con una velina.

scrub e olio

NAIL TOOLS ESSENZIALI

Partiamo dal solvente: quelli senza acetone e le miscele oleose sono le più delicate. Esistono anche in formati “ad immersione”: ti basta infilare il dito nel barattolo e farlo ruotare sulla soffice spugna imbevuta di solvente. In commercio trovi anche dei pennarelli correttivi che, in caso di sbavature agli angoli, ti consentono di far sparire  l’errore senza dover rifare tutto da capo.

Passiamo agli accessori must have: una forbicina per accorciare la lunghezza dell’unghia e la lima con cui smussare gli angoli e dare forma. A proposito: il movimento corretto per limare è solo in un verso, ripetuto più volte. Fare avanti-indietro con energia può, infatti, risultare traumatico per le unghie fragili.

Capitolo cuticole: niente tronchesino! Limitati a spingerle indietro dopo averle ammorbidite con una crema o un olio specifico, aiutandoti con un bastoncino in legno d’arancio. In alternativa puoi acquistare una penna per cuticole: la confezione contiene punte di ricambio che, una volta inserite ed esercitando una leggera pressione, rilasciano la soluzione emolliente e le usi esattamente come il bastoncino. Infine, se ancora non lo conosci, ti presentiamo il tuo nuovo amico del cuore: il buffer, una lima multifaccia per levigare e lucidare la superficie dell’unghia.

nail tools

 

Scritto Da: Alice Piter