Robert Piguet

È stato definito “lo stilista più parigino di Parigi”, a sottolineare l'imponente eleganza del suo tratto, il suo gusto raffinato nella scelta dei tessuti e quella straordinaria classe di cui era naturalmente dotato.
Qualità da vero artista che utilizzò con generosità anche per dare vita a una collezione di profumi da donna, almeno principalmente, che fin da subito sono nati con il destino di non essere solo degli “accessori”, ma gli indiscutibili co-protagonisti, insieme ai meravigliosi abiti di Haute Coture, dell'ispirazione di Robert Piguet.
La Maison ha tracciato parte della storia olfattiva della grande arte profumiera, grazie a capolavori come Bandit, tra i profumi femminili uno dei più intensi e “maschili” di sempre, ispirato, si racconta, alla conturbante femminilità ambigua di Marlene Dietrich, o Fracas, da considerarsi a tutti gli effetti una fragranza da collezione, da indossare solo in determinate occasioni per l'inebriante scia di tuberosa che caratterizza la sua formulazione e conquista uomini e donne dal 1948, anno della sua esplosiva presentazione sul mercato.

Articoli da 1 a 24 di 26 totali

per pagina

Pagina:
  1. 1
  2. 2

Articoli da 1 a 24 di 26 totali

per pagina

Pagina:
  1. 1
  2. 2