Fondotinta leggeri per chi non sopporta i classici prodotti

30/07/2018

«Vorrei un fondotinta che copra ma non troppo, che a mala pena si senta sulla pelle e che abbia un effetto naturale». In una parola, un fondotinta leggero! Quante volte ti sei riconosciuta in questo desiderio? Vuoi perché è estate, abiti in zone ad alto tasso di umidità, hai la pelle mista o semplicemente preferisci così: la tua idea di fondotinta assomiglia a un velo impercettibile più che a una maschera coprente.

E poi è (anche) bello cambiare il tipo di trucco a seconda del momento, no? Non sempre hai voglia di uscire con l’incarnato perfetto come una geisha, anzi. Sono molto più frequenti i momenti in cui desideri mostrarti con un viso effetto “pelle nuda”, ma luminoso e sano.

Ebbene, negli ultimi anni le case cosmetiche hanno formulato fondotinta sempre più vicini ai gusti di chi non ama le classiche soluzioni. Si tratta di basi leggerissime, molto fluide, che si asciugano rapidamente, formando una seconda pelle. Inoltre, hanno una copertura media che in alcuni casi diventa modulabile: si possono cioè applicare in più strati senza però risultare pesanti o artificiosi.

In genere, questi fondotinta leggeri sono studiati per ravvivare la carnagione e donare luminosità: è il tanto desiderato “effetto glow”, molto di moda da qualche stagione. Il viso appare fresco come dopo un sonno ristoratore, ma mai lucido né appesantito. Queste formule innovative hanno, infatti, la capacità di non insinuarsi nelle linee di espressione né di creare spessore sui punti critici del viso, che di solito tendono a lucidarsi (fronte, naso e mento). Si applicano con facilità e sono indicati per tutte le donne che hanno poco tempo per truccarsi.

La scelta dei fondotinta leggeri è ampia: puoi optare tra le versioni fluide, cushion o in polvere minerale. Analizzandoli nel dettaglio, tra i fondotinta fluidi spiccano texture molto liquide, quasi acquose, che si presentano come sieri da applicare in poche gocce. Si “ancorano” perfettamente alla pelle, lasciandola setosa.

Proseguendo il nostro excursus, troviamo i nuovi “prodotti ibridi”, cioè quelli che si collocano a metà strada tra make-up e skincare. Meno coprenti di un fondotinta tradizionale, più light di una crema idratante, sono basi che perfezionano il colorito e, allo stesso tempo, migliorano l’aspetto della pelle, poiché contengono agenti antiossidanti.

Se ami la praticità del compatto, puoi provare i fondotinta cushion: del primo hanno solo la confezione, poiché la loro texture è pur sempre liquida, ma “condensata” in un cuscinetto imbevuto di prodotto (immagina i tamponi degli inchiostri per timbri). Il loro valore aggiunto è quello di rinfrescare la pelle del viso a ogni applicazione.

Infine, le polveri minerali: sono studiate per le pelli più grasse che hanno bisogno di essere opacizzate, scongiurando il più possibile l’effetto “polverone impiastricciato”. In questo caso, le particelle di minerali sono micronizzate per creare polveri leggerissime ed evanescenti che si fondono perfettamente con la pelle, resistendo a umidità e sudore.

10 FONDOTINTA LEGGERISSIMI
 

Credit ph: Pexels.com, Unsplash.com