Intreccio-Mania, il Trend dell'estate 2021

05/07/2021

È il momento delle trecce: in versione unica, multipla o grafica danno un tocco romantico al look

Meno scontata e più originale dello chignon, la treccia è la pettinatura della nuova stagione, come ha raccontato anche l’esperto Gianluca Caruso, Style Director Toni&Guy Torino Guala.

Gianluca Caruso

Style Director Toni&Guy

Torino Guala

Dalle passerelle ai social gli intrecci quest’estate impazzano. Si sono visti nella sfilata di Etro, nei proflii di Alexa Chung, Bella Hadid e pure la nostra Chiara Ferragni che si è immortalata con “dutch braids”, cioè le trecce olandesi, che sembrano poggiate alla testa, con tanto di fermagli e mollettine ultra glam.

Singola dietro la nuca, a corona che attraversa la testa da orecchio a orecchio incorniciando il viso, oppure due o tre sparse con un’aria boho-chic: la pettinatura intrecciata si declina in diverse versioni.

«Per chi ha i capelli di media lunghezza è comodissima, sia quando si lavora a casa in smartworking, sia al mare per tenere le ciocche in ordine e ben protette con un prodotto solare specifico», spiega Gianluca Caruso, Style Director Toni&Guy Torino Guala. «Come per tutte le altre acconciature, il risultato dipende anche dalle condizioni della chioma: deve essere ben idratata e preparata con una routine di bellezza che prevede shampoo, balsamo e maschera (una volta alla settimana) specifici alla tipologia dei capelli. Prima di intrecciare si applica qualche goccia di olio secco dall’effetto lucidante».

preparazione

Per treccine sottili gli esperti consigliano la cera, anche in versione spray: rende più compatta la texture del capello e, nello stesso tempo, leviga la superficie regalando lucentezza.

«La treccia morbida e spettinata, invece, che si può fare facilmente in qualsiasi occasione, richiede una noce di schiuma che permette di “lavorare” meglio i capelli», continua l’hairstylist. «È utile anche la lacca ecologica che contrasta l’umidità: ne bastano poche gocce da mettere sulle mani e, quindi, sulle ciocche. Per fissare vanno bene gli elastici in lattice trasparente che non si vedono, né rovinano i capelli». Altro prodotto molto efficace è lo spray salino: dà corpo e sostanza al capello e potenzia l’aria stropicciata, un po’ hippy, soprattutto se si opta per qualche treccina sparsa sulla capigliatura sciolta.

styling

Sempre intramontabile è la treccia classica, alla Kate Middleton per intenderci, che sta bene con un look sportivo, ma è perfetta anche per uno stile più elegante.

Si realizza così: si fa una coda e si fissa con un elastico che si nasconde attorcigliando sopra una ciocca. Si dividono i capelli in tre parti uguali e si intrecciano tra di loro fermandole alla fine con un elastico. «È la pettinatura ideale per chi ha i capelli lisci», aggiunge l’esperto.

«Altrimenti, dopo averli lavati e asciugati, si fissano con un po’ di schiuma o di gel e poi si fa la treccia. Oppure, se sono crespi, si usa qualche goccia di olio».

Chi vuole uno stile più spettinato, può creare una treccia laterale e alla fine allentarla con le dita l’intreccio, in modo da avere un risultato più morbido e meno rigoroso.

Senza dimenticare che è molto glam anche l’effetto friseé che si ottiene dopo aver tenuto le ciocche raccolte con una o più trecce: è il giusto movimento, cosiddetto waved, tanto desiderato soprattutto da chi ha i capelli dritti come spaghetti!

 

 

Scritto Da: Carla Tinagli