Raffaella Carrà, una star che brillerà per sempre

07/07/2021

Il mondo del beauty style rende omaggio alla “Signora della televisione”, scomparsa all’improvviso lasciando un grande vuoto. Icona di bellezza e di stile, visionaria, trasgressiva, ma sempre garbata, Raffaella Carrà ha fatto la storia della moda, del costume e della televisione italiana, rappresentandoci in tutto il mondo.

 

E’ una stella che brillerà per sempre e non basta definirla un simbolo, un’artista rivoluzionaria, un modello di stile e di emancipazione. Il suo modo di essere diva, di interpretare sé stessa, di sorprenderci con il suo fascino e la sua femminilità in modo seducente, innovativo e trasgressivo, è sempre stato accompagnato da grazia e professionalità. Una donna di talento che, attraverso i suoi beauty look, ha saputo giocare con spunti e novità creando tendenze e mode, ma che allo stesso tempo è sempre rimasta sé stessa, sposando un suo stile in linea con la sua personalità. Il suo inconfondibile caschetto biondo, realizzato nel 1969 da Celeste Vergottini, è arrivato dopo il castano (il suo colore naturale), il mogano e il ramato. Negli anni’60, da giovanissima, puntò sul capello scuro cotonato alla Mina, in tendenza con l’epoca, e su un make-up che valorizzava il suo noto sguardo magnetico: eye-liner alla Twiggy, ciglia finte esagerate, kajal.

Ma ciò che rimarrà per sempre nei nostri ricordi e che l’ha accompagnata per il resto della sua vita, è quella trasformazione decisiva che risale al 1970: il colore biondo platino. Da quel momento in poi, pur con qualche adattamento nella frangia o nella scalatura, il caschetto biondo è diventato la sua impronta, il suo marchio, il suo modo per distinguersi, o semplicemente per sentirsi bene con sé stessa. Potremmo definirla una pioniera del pensiero: “gioca, sperimenta, osa, trova il tuo stile e trova sempre il coraggio di esprimere la tua personalità”.

Raffaella Carrà è stata amata e lo sarà per sempre, perché ha ispirato intere generazioni di persone che credono nella libertà di espressione del corpo e dell’immagine. I suoi look effervescenti, luminosi, stravaganti, sono stati e rimangono il simbolo della voglia di vivere e di trasformarsi per sentirsi appagati.

Raffaella emanava una luce speciale, i suoi occhi vivaci, ammalianti, carismatici, hanno sfoggiato negli anni make-up diversi nelle tonalità - da quelle più scure e ombreggiate, a quelle più naturali, dorate, ambrate – ma sono sempre stati esaltati e valorizzati come meritavano da linee decise. La bocca, altro suo punto di forza, è sempre stata naturale e luminosa, mai esagerata da rossetti con toni troppo accesi e sempre pronta alla risata contagiosa.

La ricordiamo così, con questi tratti facilmente tracciabili, che l’hanno contraddistinta e che ci rendono orgogliosi di lei.