Estate in vista: vuoi ottenere il “passaporto” del colore? Cosa fare per ottenere una colorazione perfetta senza danneggiare il capello.

24/05/2021

L’estate si avvicina e abbiamo voglia di rinnovare il colore? Quando ci presentiamo all’appuntamento con la tinta, dobbiamo conoscere lo stato di salute dei nostri capelli e sapere che i migliori risultati si ottengono solo se siamo sicuri di averli sani, forti, idratati.

Il tuo sogno è arrivare all’estate con una chioma dalla texture lussuosa, vigorosa e lucente, anche dopo stress da colorazioni, decolorazioni e cambiamenti frequenti? Nulla di impossibile, ma onde evitare di sentirci dire dal nostro hairstylist che i nostri capelli sono troppo danneggiati per essere trattati, dobbiamo seguire alcune istruzioni importanti.

Ecco una semplice guida, 3 regole e 3 consigli, per ottenere il “passaporto” del colore. A prova di qualsiasi veto!

  1. Shampoo, maschere, conditioner: la hair routine del capello sano.   

Shampoo: esistono shampoo super idratanti, ricostruttori e normalizzanti, che ripristinano il PH del capello chiudendo le squame, proteggendo la cute e salvaguardando la struttura cheratinica. Se si hanno capelli danneggiati, ma anche per prevenire, questi prodotti sono assolutamente insostituibili!

 

shampoo

Maschere intensive: ristrutturano, rimpolpano, ricostruiscono e vanno usate regolarmente. Grazie ai loro principi super attivi, a partire dalla prodigiosa cheratina, i capelli nel tempo risultano nutriti, morbidi, setosi, e possono permettersi di essere trattati. Il mercato oggi offre prodotti senza siliconi e senza parabeni, con tempi di posa ridotti anche ai 5/10 minuti, a prova di fretta!

Conditioner: è sicuramente il più veloce dei rimedi in caso di lavaggi frequenti o quotidiani. Le formule più innovative districano, disciplinano e idratano il capello in meno di 30 secondi! Se laviamo i capelli tutti i giorni, dobbiamo utilizzarlo sempre. La maschera, in questo caso, andrà applicata in abbinamento, come trattamento intensivo ristrutturante, almeno 1 volta a settimana.

conditioner

Leave-in: prodotto fondamentale per preparare il capello all’asciugatura e per evitare i danni, soprattutto alle lunghezze. La sua formula, oltre a donare corpo, lucentezza e protezione, spesso contiene fragranze molto gradevoli. Per una esperienza olfattiva super seducente e per presentarsi all’appuntamento tinta sempre più protetti e impeccabili!

leave-in

  1. Costanza e regolarità.

Non esiste prodotto di bellezza che faccia prodigi, se non lo utilizziamo con assiduità. I capelli vengono “trattati e maltrattati” quotidianamente con asciugature, accessori, stress ambientali, cambi più o meno drastici di colore. Il segreto per mantenerli sani sta nella cura costante e metodica, facilitata dai molteplici prodotti a nostra disposizione. Vietato dimenticarsi di idratarli, ristrutturarli e rigenerarli sempre, ovunque e comunque. Solo così, faremo di loro ciò che il colore ci ispira!

  1. Lavoro in squadra con il salone e l’hairstylist di fiducia.

Una hair routine consapevole e aggiornata fa la differenza.Avvaliamoci della consulenza di professionisti che, oltre a prendersi cura di noi in salone, possono orientarci nell’acquisto di prodotti “su misura”, da usare a casa, per giungere pronti al rinnovo del colore, in particolare prima dell’estate. I “master colorists” confermano che nessuna colorazione è impossibile, basta che i capelli siano forti e sani!

Dai migliori saloni, 3 consigli top per l’estate

  • Utilizzare sempre prodotti solari. Dobbiamo salvaguardare i nostri capelli da esposizioni prolungate e salsedine che rompono la guaina proteica. Non dimentichiamo che anche il cloro danneggia la struttura cheratinica, quindi per l’estate gli esperti consigliano massima protezione anche a chi frequenta le piscine.

  • Scurire di 1 tono il colore.  Per l’estate gli hairstylist lo consigliano. Il capello esposto al sole e alla salsedine perde parte della sua guaina protettiva e, oltre alla secchezza e all’opacità, avviene una antiestetica alterazione del colore: la classica sbiaditura “effetto capello bruciato”. Da evitare con cura!

  • Assolutamente sconsigliati shatush, decolorazioni, schiariture di 5/7 toni. Rimandare rigorosamente a settembre!

 Buon colore e buona estate!