Olio di Jojoba: perché si usa nei cosmetici e quali sono le sue proprietà?

15/10/2018

Se sei un’amante degli oli naturali, avrai sentito sicuramente parlare dell’olio di jojoba, utilizzato come ingrediente principali di moltissimi cosmetici per le sue proprietà preziose per la pelle. Ma perché è così apprezzato? E come mai è preferibile rispetto ad altri oli come quello di mandorle dolci, l’argan o l’olio d’oliva, per esempio? Lo abbiamo chiesto a Barbara Catozzi, farmacista e cosmetologa di Ahura.

Olio di Jojoba: perché si usa nei cosmetici?

Che cos’è l’olio di jojoba? Da dove si ricava?
L’olio di jojoba si ricava dalla spremitura dei semi della pianta di Jojoba, un arbusto legnoso tipico delle aree calde del Sud America, del Messico e dell’Arizona. Ciò che lo differenzia dagli altri oli, come l’olio d’oliva o l’olio di mandorle dolci, è la sua composizione chimica; non è, infatti, un vero olio ma, essendo composto principalmente da acidi grassi esterificati, si presenta come una cera allo stato liquido.

Che vantaggi comporta questa particolare struttura chimica?
Il fatto che rende l'olio di Jojoba più affine, rispetto agli altri oli, alle ceramidi della cute (sostanze di natura lipidica che fanno da collante tra i mattoncini dell’epidermide, detti corneociti, fondamentali per mantenere l’idratazione e proteggere la pelle) alle quali si lega per nutrirle e per mantenere intatta la barriera cutanea.

Perché, quindi, scegliere l’olio di jojoba rispetto agli altri oli? Quali sono i suoi vantaggi?
Proprio per questa affinità con le ceramidi, e quindi con il sebo presente sulla nostra epidermide, l’olio di jojoba è più persistente rispetto agli altri e nutre in profondità, rimanendo più leggero e meno grasso al tocco; inoltre, aiuta a trattenere l’acqua, quindi ha anche un leggero potere idratante.
È, infine, ricco di vitamine, in particolare vitamina E e vitamine del gruppo B, più gli antiossidanti che lo rendono un potente anti-age.

Olio di Jojoba: perché si usa nei cosmetici?

Un domanda un po’ più tecnica: perché, dal punto di vista chimico, è così apprezzato nella preparazione delle creme?
Viene spesso scelto per le preparazioni cosmetiche perché ha il vantaggio di dare stabilità alla formula. Mi spiego: una preparazione cosmetica è costituita da una parte acquosa e da una oleosa, che vengono miscelate attraverso i tensioattivi (molecole che, per l’appunto, permettono la miscelazione o la solubilizzazione di sostanze che di per sé sarebbero incompatibili, per esempio olio ed acqua); i tensioattivi sono scelti in base alle tipologie di oli, generalmente da 2 a 4, utilizzati nella miscela.

E come avviene la scelta dei tensioattivi?
Durante la preparazione della formula, agli oli viene attribuito un certo valore di HLB, acronimo di hydrophilic-lipophilic balance, ovvero un’indicazione di quanto questi siano affini alla parte oleosa o a quella acquosa della composizione. Facendo una media tra i diversi valori di HLB di ciascun olio, si scelgono i tensioattivi da inserire. Questo non significa che l’olio di jojoba è un sostituto dei tensioattivi, ma che rende più stabile l’emulsione.
L’olio di jojoba inoltre, essendo una cera, viene utilizzato come parte grassa all’interno delle creme ed è un ottimo sostituto dello spermaceti (sostanza lipidica di origine animale estratta dalla testa dei capodogli, ancora largamente utilizzata in ambito farmaceutico.

Olio di Jojoba: perché si usa nei cosmetici?

Qualche consiglio per inserirlo nella propria beauty routine?
Possiamo usare l’olio di jojoba sia puro sia miscelato all’interno dei nostri cosmetici abituali. Potete aggiungere qualche goccia nella vasca da bagno, oppure creare una bella emulsione miscelandolo con il classico detergente: soprattutto in inverno è ottimo per nutrire la pelle! Non essendo comedogenico, può essere usato sul viso al posto del siero, soprattutto per le pelli mature. Infine, è ottimo anche come contorno occhi o contorno labbra, perché ha un forte potere antirughe.
Attenzione, va usato in piccole dosi: basta una goccia per entrambi gli occhi e una su tutto il viso. Sul corpo se ne può usare di più, ma se la pelle è molto secca non si assorbirà: bisognerà applicare prima un idratante per fornire acqua alla pelle e, soltanto dopo, nutrirla con l’olio.

Eccoti la nostra selezione di cosmetici a base di olio di jojoba:

Fonti:

Scott, Michael J. et al. (1982) Jojoba oil in "Journal of the American Academy of Dermatology", Volume 6(4), 545.

Pazyar N1, Yaghoobi R, Ghassemi MR, Kazerouni A, Rafeie E, Jamshydian N. (2013) Jojoba in dermatology: a succinct review in "G Ital Dermatol Venereol", 148(6), 687-91.

Credit: Unsplash.com
Credit: Pexels.com

Scritto Da: Laura Rinaldi