Dior Eau Sauvage 50ML

DIO-SAU-50ML

Dior Eau Sauvage 50ML

DIO-SAU-50ML

Prezzo di listino 77,00 €

Sconto -12%

Nostro prezzo 67,80 €

Profumo da Uomo Dior Eau Sauvage confezione da 50ML
- +

Acquistando questo prodotto guadagni 68 punti-sconto. Con il nostro programma 'ottieni più sconti' puoi guadagnare sconti con tante azioni semplici e divertenti.

Avvisami quando questo prodotto è in promozione

Spedizione gratuita per ordini superiori a 60€

Sito N.1 per servizio al cliente

Campioni omaggio in tutti gli ordini

Descrizione

Profumo da Uomo Dior Eau Sauvage confezione da 50ML

Il primo profumo Dior per uomo, lanciato nel 1966, Eau Sauvage è un classico senza tempo che rimane rivoluzionario per la sua audacia: per la prima volta, una nota floreale, l'Hedione, viene interpretata al maschile. Una scelta audace che diventerà la caratteristica dei profumi maschili Dior.
Eau Sauvage Eau de Toilette è un profumo esperidato aromatico, connubio perfetto tra le note fresche del Limone di Sicilia, del Vetiver e degli accordi legnosi tipicamente maschili: semplicità e freschezza per una fragranza dalla firma raffinata e distinta.
Afferma Francois Demachy: 'Per descrivere Eau Sauvage, riprenderei molto semplicemente la definizione di eleganza secondo Monsieur Dior: un equilibrio di semplicità, attenzione, naturalezza e distinzione'.
Il flacone è stato progettato da Pierre Dinand.
Nel 2009 Eau Sauvage viene rilanciato con una nuova campagna pubblicitaria che ha come protagonista il famosissimo Alain Delon.

Piramide olfattiva
Note di testa: bergamotto di calabria, limone, rosmarino, basilico
Note di cuore: hedione, lavanda di vaucluse, patchouli, sandalo
Note di fondo: accordo di cuoio, vetiver, muschio di quercia, ambra

Altri prodotti della stessa linea

Recensioni

4 oggetto(i)

per pagina
  • Un classico

    Recensito da roberto il 22/11/2018

    Nel periodo in cui uscì rappresentò una novità importante in campo di gusti e in campo tecnico, di struttura.
    Presentava connotazioni fiorite inedite per i maschili dell'epoca, almeno occidentali, ed è diventato presto un profumo iconico.

    Da piccolo lo associavo ad un profumo da persona adulta. Lo indossavano infatti alcuni miei parenti più anziani. Zii e cugini più giovani, per gusti, erano già orientati su altre scelte tipiche della moda di quel periodo.
    Le mie associazioni non sono cambiate, ma è cambiato il modo di approcciarmici. Lo risento con piacere proprio perché mi richiama anni e stili diversi, con la curiosità di rivivere una sfaccettatura di un periodo lontano e catturarne l'essenza. Per dire, lo associo ai personaggi di un film di Fellini, a quei salotti e a quelle atmosfere.

    L'originale era diverso, si percepiva il muschio e un sentore nel complesso più erbaceo.
    C'è un costante equilibrio tra un odore che azzarderei a definire "stagnante" e bagnato, e un effetto vellutato molto rilassante: nel complesso, in modo molto rifinito, elegante e naturale, si raggiunge l'effetto annunciato nel nome.

    È un bel profumo ed è stato negli anni in cui uscito un capolavoro. Ad oggi però lo si può definire tale solo considerando il suo ruolo e appunto il periodo in cui uscì. Se confrontato con altri lavori meno recenti appare in realtà piuttosto semplice.

    Quello odierno penso vada avanti solo trainato dal precedente successo.

  • 1966: inizia l’era Eau Sauvage

    Recensito da Fabio Francesco il 13/09/2018

    Quando a metà anni sessanta il celebre “naso” Edmond Roudnitska prese in mano il progetto Eau Sauvage, dovette confrontarsi con un compito piuttosto impegnativo ovvero ottenere un prodotto dalle note di testa agrumate ma persistenti, cosa notoriamente difficile da realizzare. Ecco quindi che la soluzione viene trovata grazie all’Hedione, un estratto chimico del gelsomino, che usato, nello specifico, in concentrazione del 2%, immetteva nel contempo, in un contesto maschile una nota floreale ed agrumata, risultando inoltre economico e versatile. Il successo che ne scaturì fu immediato. Nelle note di testa ecco l’Hedione che rende effervescenti le note citriche non trascurando di amplificare le note fruttate esotiche come il mango, la papaia e la pesca; con un ingresso sontuoso come quello poc’anzi descritto, le note di cuore hanno il compito di ingentilire l’aspetto succoso e quindi ecco gli aromi fioriti di Gelsomino, Rosa Garofano e Iris. Alla base della piramide olfattiva Muschio, Vetiver e Ambra sostengono con semplicità la struttura senza però appesantirla. Il risultato finale è stato indicato da molti come un capolavoro dell’industria profumiera moderna, longevo grazie alla sua struttura chimica e sorprendente per gli accostamenti proposti. Oggi è da ritenersi come una pietra miliare nell’evoluzione storica dei prodotti di lusso a firma Dior, anche se le successive declinazioni EdP o Extreme ne hanno caratterizzato maggiormente i lineamenti di base. Ai gusti di oggi infatti, risulta essere un pochino monocorde, forse dalla struttura semplificata e con una certa leggerezza a livello di base ma, più che difetti questi sono tratti caratteristici del prodotto e del tempo che rappresenta. Si allontana dagli eccessi e cerca la pulizia senza compromessi o evoluzioni. E’ compatto nella sua proposta e tende a mantenere un equilibrio statico per tutto il corso della sua durata che è comunque rilevante. La scia forse non è eccessiva ma la persistenza c’è, almeno per una buona mezza giornata. Eau de Toilette buono per tutte le stagioni, si presenta in una bottiglia che evoca immediatamente “il profumo” di razza, in vetro chiaro, lucido, con finiture cromate che donano tanta classe ed eleganza.

  • un profumo elegante

    Recensito da Amammini il 29/05/2018

    Per il nostro anniversario ho regalato al mio dolce maritino un profumo che io adoro ossia Eau Sauvage di Dior. Questa lussuosa fragranza è contenuta in un semplice flacone di vetro, elegante, trasparente eppure originale come un'opera d'arte. Il Jus giallo verde si intravede e lascia immaginare una fragranza splendida.. Io adoro questo flacone perchè è estremamente "classico" non è dotato di spray per cui il profumo va dosato in gocce.. La fragranza è legnosa, agrumata ed intensa, virile ma non arrogante o aspro. Lo definirei un profumo equilibrato e adatto ad ogni stagione e occasione. Perfetto per ogni uomo di ogni età, la classe e l'eleganza di Dior sono perfette su chiunque.

  • Che carattere!

    Recensito da Alexander il 13/02/2017

    Ho comprato Dior Sauvage a mio fratello e ne è rimasto entusiasta! Un equilibrio perfetto tra il bergamotto di prima qualità e l'ambroxan, il tutto accompagnato da un tocco sensuale di patchouli. Veramente virile, per un uomo indipendente, che si sente giovane e sensuale, ma allo stesso tempo sensibile. La cosa migliore è lo shock olfattivo iniziale che ti avvolge tra freschezza, nobiltà e note balsamiche. Consiglio vivamente!

4 oggetto(i)

per pagina